5x1000 cittadini reattivi

Questa volta i tarantini non resteranno inermi in attesa. Fin dai giorni precedenti, se le misure anticovid lo permetteranno, attenderemo pacificamente il verdetto, alternandoci, come in una staffetta, nelle vicinanze della sede del Consiglio di Stato. Con le nostre croci bianche, i nostri manifesti e con la dignità di un popolo che rivuole la propria terra, finora considerata solo un possedimento dello Stato.”  

Mercoledì 12 e giovedì 13 maggio molte delle associazioni tarantine, tra cui Genitori Tarantini Associazione ETS, il Comitato cittadino per la salute e l’ambiente a Taranto e Peacelink. hanno indetto due giorni di protesta nella Capitale, in attesa della sentenza del 13 maggio del Consiglio di Stato che dovrà esprimersi sul ricorso presentato da ArcelorMittal contro la sentenza del 13 febbraio 2021 del TAR di Lecce che imponeva lo spegnimento degli impianti siderurgici entro 60 giorni perchè altamente inquinanti e fonte di grave pericolo per la salute. 

Sono tante le adesioni, tra cui anche quella di ISDE Italia (International Society of Doctors for Environment) che rilancia l’appuntamento con un comunicato stampa in cui denuncia il forte inquinamento a Taranto e i problemi di salute ad esso connessi. Come Cittadini Reattivi ci saremo. Continueremo a seguire come giornalisti civici la più grave ingiustizia ambientale in Italia che abbiamo documentato con inchieste, approfondimenti e la tesi presentata al Master Anticorruzione di Pisa del nostro Nicola Petrilli



Ma se non possiamo dimenticare le lotte civiche e civili per l’ambiente e la salute, continuiamo a battagliare anche per la legalità. Venerdì scorso, abbiamo ospitato per la nostra ReattiviX School, Giorgio Fraschini coordinatore del servizio ALAC di Transparency Italia, che ci ha spiegato il lavoro di accoglienza e advocacy intorno a una segnalazione anonima. E come sia importante denunciare il malaffare, tutelando chi lo fa. Se hai perso la diretta puoi rivedere questo e gli altri incontri sul nostro canale Youtube.  

Questa sera, invece, ci sarà l’ultimo appuntamento con le dirette della ReattiviX School, iniziata lo scorso aprile. Ospiteremo Philip di Salvo, ricercatore presso l’Istituto di Media e Giornalismo (IMeG) dell’Università della Svizzera Italiana e giornalista freelance. Insieme al nostro ospite, cercheremo di capire come e “perchè il whistleblowing ha cambiato il mondo”. Come sempre, dalle ore 19 saremo in diretta sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale YouTube



La nostra scuola per formare coscienze civiche contro le illegalità terminerà la sua prima edizione sabato 15 maggio con il secondo Laboratorio per (re)agenti civici, dalle ore 14 alle ore 16, previa iscrizione su Zoom a questo link, sempre grazie alla prof.ssa Daniela Vellutino e al dott. Francesco Notari di Diritto di Accesso Civico. 

Se ti  è piaciuta la ReattiviX School, se vuoi continuare a leggere le nostre inchieste, se vuoi sostenere l’(in)formazione civica e indipendente, e se anche tu, insieme a noi e alla nostra rete vuoi combattere contro le ingiustizie, puoi sostenere ancora Cittadini Reattivi! Donaci il tuo 5×1000.  Il codice fiscale di Cittadini Reattivi APS è: 97710690153 

Grazie. Cittadini Reattivi non dimentica.
Rosy Battaglia e Nicola Petrilli
per Cittadini Reattivi APS

************

Per essere sempre aggiornati sulle nostre attività vi consigliamo di iscrivervi alla nostra newsletter. Potete seguirci su tutti i social (Telegram, Facebook pagina e gruppocanale YoutubeTwitterInstagram). Qui tutti i nostri bilanci  e lo statuto della nostra associazione.
Potete continuare a sostenere la nostra attività di giornalismo civico indipendente e di advocacy della nostra associazione con una donazione su Paypal o sul nostro c/c su Banca Etica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.