Da GlobaLeaks a ReattiviX: parte il 2 aprile 2021 il nostro nuovo progetto di (in) formazione civica sul diritto di sapere, denunciare e segnalare anche in forma anonima.

Reagire alla corruzione e all’illegalità attraverso la conoscenza dei propri diritti e l’uso consapevole delle segnalazioni anonime, ma non solo. Parte il 2 aprile 2021 online, la ReattiviX School, dalle nostre pagine Social Facebook e YouTube e durerà fino al 15 maggio. Un percorso di (in)formazione civica aperto a tutti, dedicato al diritto di denunciare le illegalità, in ogni ambito civico e pubblico e anche in modo anonimo. Siamo in un momento delicato per il nostro Paese, dove è chiaro che non possiamo lasciare altro spazio a corruzione e omertà, mentre attendiamo ancora il recepimento della direttiva europea sul whistleblowing

La ReattiviX School si articolerà con incontri con cadenza settimanale con alcuni dei massimi esperti nazionali e internazionali sui temi dell’anticorruzione, del whistleblowing, della privacy, della trasparenza e del monitoraggio civico quali: Giovanni Pellerano Project Lead per GlobaLeaks; Nicoletta Parisi docente di diritto internazionale all’Università Cattolica, già consigliere di ANAC; Ernesto Belisario avvocato, esperto di diritto delle tecnologie e innovazione nella Pubblica Amministrazione; Davide Del Monte presidente di Info.Nodes, già direttore di Transparency Italia; Daniela Vellutino, docente di Comunicazione Pubblica e Linguaggi Istituzionali, Università di Salerno e ideatrice di Diritto di Accesso Civico;  Giorgio Fraschini, responsabile advocacy e del progetto Allerta Anticorruzione di Transparency Italia; Philip Di Salvo, ricercatore presso l’Istituto di Media e Giornalismo (IMeG) dell’Università della Svizzera italiana. 

Il percorso fa parte delle iniziative realizzate grazie al riconoscimento europeo del Digital Whistleblowing Fund che ha ritenuto il nostro progetto di giornalismo indipendente nato nel 2013, meritevole di un sostegno a tutela della propria attività d’inchiesta. Proprio riattivando durante la pandemia il nostro portale per le segnalazioni anonime, ricordiamo, dedicato a tutti coloro che ci vogliono segnalare illegalità in campo ambientale, sanitario e nella Pubblica Amministrazione, ci siamo accorti ancora una volta come molti segnalanti non abbiano precisa coscienza dei propri diritti, così come gli stessi cittadini. 

Anche per questo siamo convinti che occorra un’azione di tutela collettiva su chi si espone e una consapevolezza dei nostri diritti. Insieme a tutti gli esperti e attivisti che ringraziamo per aver accolto il nostro invito, vogliamo dare il nostro contributo alla creazione di una cultura diffusa che risvegli in noi italiani la coscienza civica, fondamentale per liberarsi da omertà, mafie e corruzione. Un percorso più che mai necessario nell’Italia ancora corrotta al 20esimo posto tra i 27 Paesi membri dell’Unione europea e 52esima nel mondo, secondo l’indice di percezione della corruzione calcolato da Transparency. Fenomeno di cui, secondo l’ultimo sondaggio dell’Eurobarometro, l’88% degli italiani è ben cosciente. 

Ancora oggi in Italia chi sceglie di vedere, parlare e denunciare fatti illeciti viene identificato come un infame o un delatore. Pensiamo solo al fatto che in italiano non si riesca ancora a tradurre il termine whistleblower (colui che decide di segnalare, “fischiare il fischietto” in inglese, in modo anonimo un fatto o una vicenda dannosa per la collettività, ndr). Noi, insieme a voi, proveremo a formare i futuri “agenti civici” per la legalità.

Di seguito il programma completo. Gli incontri verranno trasmessi dalla pagina Facebook e Youtube di Cittadini Reattivi. Per i laboratori bisognerà, invece iscriversi su Zoom a questo link. 

Venerdì 2 aprile, ore 19.00, dott.Giovanni Pellerano (Project Lead per GlobaLeaks e Program Manager per il Digital Whistleblowing Fund): “Da Globaleaks a ReattiviX: il diritto alle segnalazioni anonime contro la corruzione”.

Venerdì 9 aprile, ore 19.00, Prof.ssa Nicoletta Parisi (Docente di Diritto Internazionale -Università Cattolica di Milano-, già componente ANAC e Professore ordinario di Diritto Internazionale): Diritto di sapere e informare. Le tre vie italiane per segnalare illegalità nella PA”.

Venerdì 16 aprile, ore 19.00, avv. Ernesto Belisario (Stdio E-Lex):Diritto e diritti. Segnalare in modo anonimo e diritto alla privacy”.

Venerdì 23 aprile, ore 19.00, dott. Davide Del Monte (Esperto di anticorruzione e trasparenza, già direttore esecutivo di Transparency International Italia, ha fondato nel 2019 info.nodes di cui è presidente): Guarda, ascolta e parla. Uniamo le nostre voci contro i criminali”.

Sabato 24 aprile  dalle ore 14 alle ore 16, – previa iscrizione alla piattaforma Zoom – il primo dei due Laboratori Civici: “Diritto alla trasparenza. Laboratorio per agenti civici con Diritto di Accesso Civico”, curati dalla Prof.ssa Daniela Vellutino (Docente di Comunicazione Pubblica e Linguaggi Istituzionali, Università di Salerno) ideatrice del Laboratorio di didattica sperimentale in comunicazione pubblica – Diritto di Accesso Civico e il dott. Francesco Notari. 

Venerdì 30 aprile, ore 19.00, dott. Giorgio Fraschini (Lavora per Transparency International Italia dal 2009. Dal 2014 coordina ALAC, il servizio di Transparency ad assistenza a supporto dei segnalanti. Dal 2019 è trustee del Whistleblowing International Network): “Allerta Anticorruzione, l’esperienza di Transparency”.

Venerdì 7 maggio, ore 19.00, dott. Philip di Salvo (Ricercatore post-doc presso l’Istituto di Media e Giornalismo (IMeG) dell’Università della Svizzera italiana (USI) di Lugano e giornalista freelance): “Perché il whistleblowing ha cambiato il mondo”.


Sabato 15 maggio dalle ore 14 alle ore 16, sempre previa iscrizione alla piattaforma Zoom – il secondo e ultimo “Laboratorio per agenti civici con Diritto di Accesso Civico”, curato dalla Prof.ssa Daniela Vellutino (Docente di Comunicazione Pubblica e Linguaggi Istituzionali, Università di Salerno) in collaborazione con il Laboratorio di didattica sperimentale in comunicazione pubblica – Diritto di Accesso Civico e il dott. Francesco Notari.

Rosy Battaglia

Giornalista professionista e presidente di Cittadini Reattivi APS

************

Per essere sempre aggiornati sulle nostre attività vi consigliamo di iscrivervi alla nostra newsletter. Potete seguirci su tutti i social (Telegram, Facebook pagina e gruppocanale YoutubeTwitterInstagram). Qui tutti i nostri bilanci  e lo statuto della nostra associazione.
Potete continuare a sostenere la nostra attività di giornalismo civico indipendente e di advocacy della nostra associazione con una donazione su Paypal o sul nostro c/c su Banca Etica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.