E’ la prima tappa resiliente del 2019. “La rivincita di Casale Monferrato”, il documentario-inchiesta che racconta il riscatto di un’intera comunità contro Eternit, la più grande fabbrica di cemento-amianto d’Europa, verrà presentato al Chiostro Caffè Letterario di Lamezia Terme sabato 19 gennaio alle 18:30.

Alla presentazione, organizzata da Fondazione Trame in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Lametino, interverranno Rosy Battaglia, regista del documentario e giornalista d’inchiesta freelance, Michele Albanese giornalista de Il Quotidiano del Sud e Francesco Falcone, presidente di Legambiente Calabria.

Una storia simbolo del riscatto civico, un esempio lampante di cittadinanza attiva, – commenta la Fondazione Trame – perché dimostra quanto i cittadini possono fare la differenza se partecipano attivamente alla vita pubblica della propria comunità”.

Prodotto dal basso dall’Associazione Cittadini Reattivi, grazie ad una campagna di crowfunding promossa da Banca Etica su Produzioni dal Basso, il documentario, attraverso l’esempio resiliente della comunità di Casale Monferrato ha riportato al centro della cronaca nazionale italiana, l’urgenza del tema amianto e il suo impatto su ambiente e salute. L’amianto, infatti, è un problema che riguarda tutti, con almeno 10 morti al giorno e centinaia di migliaia di siti ancora contaminati tra cui scuole e ospedali, in tutta Italia.

La storia e le immagini di questo riscatto, nato dalle lotte operaie, civili e dei familiari delle vittime riunite nella storica AFEVA (Associazione Familiari e Vittime dell’Amianto) sono state documentate a partire dal 2013 da Rosy Battaglia che, con il progetto di giornalismo partecipato Cittadini Reattivi ha indagato sulle aree più contaminate d’Italia e ha raccolto le testimonianze delle comunità italiane che lottano per la tutela della salute e dell’ambiente lungo tutta la penisola, da Casale Monferrato a Brescia fino a Taranto.

La sceneggiatura è stata scritta dagli eventi – commenta Rosy Battaglia – e da una città non si è arresa al dramma causato dall’amianto di eternit, attraverso la cultura, la memoria, le bonifiche, la cura di chi soffre”.

Cittadini Reattivi è partner di Visioni Civiche il progetto della Fondazione Trame che da ottobre scorso sta accompagnando un gruppo di giovani in un percorso di formazione sul civic-journalism e nella produzione di video-inchieste dal basso sul territorio lametino.

Intanto grazie a tutti coloro che hanno organizzato la diffusione del doc-inchiesta, fissando una tappa resiliente nella loro città e a coloro che lo faranno. Dopo Lamezia Terme, ancora tante città e comunità ci attendono nel 2019, a partire da Milano, Modena, Salerno.

Tutto ciò avviene tramite una libera donazione, che ci permette di sostenere le spese di produzione e di distribuzione del progetto Storie Resilienti (qui il nostro bilancio), mentre siamo in sala montaggio per il secondo documentario-inchiesta, Basta Veleni su Brescia. Proseguono le riprese della terza, “Alta Felicità” progetto d’inchiesta su grandi opere e le ragioni del movimento No Tav, arrivato in finale ai Dig Awars 2018.

 

Aiutate e sostenete #CittadiniReattivi in tutti i suoi progetti

PER DONARE  http://www.cittadinireattivi.it/sostieni/

Per organizzare una presentazione e una tappa di #StorieResilienti,  scrivete a cittadinireattivi@gmail.com

Per rimanere informati sul nostro progetto, iscrivetevi al nostro sito e alla nostra newsletter! Seguiteci via Social Network su Facebook (pagina e gruppo), Twitter, Google+, Instagram e Youtube. E anche il nostro canale Telegram!