La crisi sanitaria innescata dal Covid-19 ha portato alla luce, ancora una volta, ma in modo se possibile ancora più evidente, l’importanza degli Open Data. Quei dati aperti che se resi noti dalla Pubblica Amministrazione ai cittadini, se ben gestiti, in formato interoperabile e aperto, possono incidere sulle nostre vite. In meglio. Se invece restano chiusi, non interpretabili, creano disagio e spaesamento, come ancora una volta abbiamo compreso in questi giorni di aggravamento dell’epidemia.

Quali sono i processi che dobbiamo attuare per liberare i dati e le nostre vite, quindi? E’ una tema che, come Cittadini Reattivi, sia come progetto giornalistico che come associazione non abbiamo mai abbandonato. E che ci ha portato anche ad accettare di diventare referenti per la società civile nell’Open Government Partnership Forum, proprio per monitorare la prima azione fondamentale per un governo aperto: quella dedicata agli open data, appunto. Ma c’è ancora tantissimo da fare per la proattività della Pubblica Amministrazione e soprattutto per diffondere una cultura del dato e della trasparenza. Sia che trattino di salute, ambiente, appalti, fondi pubblici.

Sabato 6 marzo 2021 si celebra in tutto il mondo l’Open Data Day. Per l’occasione, abbiamo deciso di parlarne in piena libertà con persone dell’attivismo civico, delle istituzioni e della società civile che hanno a cuore il tema da molti anni e che durante la crisi covid non hanno mai smesso di chiedere trasparenza. Ricordiamo solo tra le ultime iniziative #DatiBeneComune, #Ripartenzaporteperte di Ogp Forum, l’Osservatorio civico sul PNRR Follow the money. E l’ultimissimo appello di oltre 200 associazioni che chiedono trasparenza, partecipazione sulle procedure che riguardano grandi opere e valutazioni di impatto ambientale.

L’evento è promosso da Cittadini Reattivi APS in collaborazione con Francesco Piersoft Paolicelli, Diritto di Accesso Civico, laboratorio di didattica sperimentale per la comunicazione pubblica dell’Università di Salerno, ideato dalla prof.ssa Daniela Vellutino con cui fino al 2020 abbiamo costantemente collaborato sempre in occasione dell’Open Data Day.

Per partecipare all’evento come relatori basta registrarsi alla room su Zoom a questo link e sarà trasmesso per tutti sulla nostra pagina Facebook. E lo trovate anche mappato su opendataday.org.

Per adesioni e informazioni potete anche scrivere a cittadinireattivi[@]gmail.com

********

Per essere sempre aggiornati sulle nostre attività vi consigliamo di iscrivervi alla nostra newsletter. Potete seguirci su tutti i social (Telegram, Face-book pagina e gruppocanale YoutubeTwitterInstagram). Qui tutti i no-stri bilanci  e lo statuto della nostra associazione.
Potete continuare a sostenere la nostra attività di giornalismo civico indipendente e di advocacy della nostra associazione con una donazione su Paypal o sul nostro c/c su Banca Etica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.