cartelloPuò bastare anche una sola fibra per ammalarsi, figurarsi migliaia. Non esiste infatti una soglia al di sotto della quale l’esposizione all’amianto sia sicura. Le dimensioni delle fibre dell’ordine del micron le rendono un killer invisibile, ma in alcuni posti come Broni o Casale Monferrato ce n’era così tanto da manifestarsi come un fitto pulviscolo o addirittura come veri e propri fiocchi. In tutto il mondo sono centinaia di milioni i lavoratori ad essere stati esposti all’amianto a causa del suo uso in numerose attività industriali, malgrado ormai siano 50 i paesi ad averlo proibito. Centomila i morti all’anno, 4000 in Italia. La sua messa al bando nel nostro paese nel 92 non ha ancora fermato la lenta conta delle vittime. Gli effetti della sua esposizione – asbestosi, carcinoma polmonare, mesotelioma pleurico – compaiono infatti dopo decine di anni, senza contare che la presenza di grandi quantità di amianto mai bonificata, come più volte messo in evidenza da Cittadini Reattivi, continua tutt’ora a mettere a rischio migliaia di persone. Tutto questo era diventato evidente già negli anni ’60, ma per anni aziende e governi hanno colpevolmente lasciato che l’avvelenamento andasse avanti per ragioni puramente economiche. E’ per ricordare i milioni di vittime incolpevoli che nel 2005 il Forum Mondiale sull’Amianto gli ha dedicato la giornata 28 aprile, data che è stata dichiarata Giornata mondiale delle vittime dell’amianto e per la salute e la sicurezza sul lavoro.

In occasione dell’evento quest’anno le associazioni Onlus AIEA (Associazione Italiana Esposti Amianto) e Medicina Democratica, tramite lo SPORTELLO AMIANTO NAZIONALE, con il patrocinio del Coordinamento Nazionale Amianto e la collaborazione di tutte le associazioni partecipanti che costituiscono il CNA, hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione sotto lo slogan #tuttiuniticontrolamianto a cui anche Cittadini Reattivi ha risposto. La campagna è incentrata sui temi della salute e la sicurezza e ha coinvolto con un invito al “Cinema” il mondo delle scuole, dell’associazionismo, della politica, delle istituzioni e dell’attivismo dal basso per dedicare una giornata di riflessione nella settimana dal 23 al 29 aprile, per riflettere sulla fragilità del nostro pianeta e sull’importanza della tutela della vita, dalla salute e dell’ambiente.

Molte le scuole, gli istituti e i comuni che hanno aderito all’appello con la priezione di due importanti Film Documentari ultimamente realizzati con il contributo di AIEA e Medicina Democratica che affrontano i temi della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro: Attenti al Treno di Maura Crudeli e Federico Alotto e I Vajont di Lucia Vastano e Maura Crudeli. Il primo è un documentario dedicato agli stabilimenti dell’ex Fiat Ferroviaria di Savigliano dove veniva costruito il Pendolino, ai morti e ammalati per amianto e alla battaglia condotta dall’A.I.E.A. Qui per decine di anni i lavoratori hanno lavorato esposti all’amianto, anche quando ormai era più che evidente il pericolo a cui venivano sottoposti, ma il processo ha visto assolti i dirigenti aziendali imputati. I Vajont, invece, parla dei tanti casi in cui gli interessi di pochi vengono messi davanti a quelli della maggioranza della popolazione. Quello del Vajont è un esempio emblematico, ma il documentario mostra come la sete di profitto ha fatto vittime ovunque, tanti Vajont che si sono succeduti nel corso degli anni.

locandina-A4_stampa LOCANDINA_A3

La proiezione dei documentari è avvenuto nel corso della settimena e proseguirà oggi e domani con la creazione di un momento di incontro e confronto con la società civile, all’interno delle scuole, nella sala dei comuni, dei cinema o dei teatri, nella sede di un’associazione o anche all’interno di un evento pubblico già pensato per celebrare questa giornata.

Aiea, Md, Sportello Amianto, Cna hanno messo a disposizione volontari, esperti e conoscitori della materia per intervenire durante l’incontro e informare e sensibilizzare la platea sui rischi dell’amianto e delle conseguenze della mancanza di tutela dei lavoratori nei loro ambiti operativi.

Le scuole e i comuni che hanno aderito alla campagna sono stati invitati a partecipare in maniera attiva, e di postare nella pagina dell’evento di Facebook TUTTIUNITICONTROLAMIANTO, una foto della classe o un selfie da scattare dopo la proiezione, accompagnati da una frase che sia il frutto di una riflessione sul documentario visto o sul tema della salute e della sicurezza insieme a l’hashtag #tuttiuniticontrolamianto .

Tre frasi saranno selezionate a sorteggio e gli autori saranno premiati con una targa nel corso di una giornata di incontro presso il Senato della Repubblica in una data da definirsi entro Giugno 2017, aperta agli insegnanti degli istituti partecipanti, agli alunni e ai Sindaci. Suggeriamo inoltre di osservare un minuto di silenzio prima della proiezione in ricordo ed a rispetto delle vittime e delle loro famiglie.

TUTTE LE ADESIONI LOCANDINE E FOTO CAMPAGNA

http://www.associazioneitalianaespostiamianto.org/eventi/campagna-tuttiuniticontrolamianto-adesioni-scuole-e-comuni

EVENTO FACEBOOK

https://www.facebook.com/events/1450651821674297/

VIDEO: L’AMIANTO TI TOGLIE IL RESPIRO

https://www.youtube.com/watch?v=e93gqFMjTnM

 

Si allega l’elenco di adesioni pervenute per la campagna #tuttiuniticontrolamianto

Schermata 2017-04-27 alle 15.39.51 Schermata-2017-04-23-alle-21.44.49

SCUOLE MEDIE E SUPERIORI

APRICENA (FG) – LICEO SCENZE DELLA FORMAZIONE “FEDERICO II”

GIARRE (CT) SCUOLE MEDIE E SUPERIORI

APRICENA (FG) LICEO SCENZE DELLA FORMAZIONE "FEDERICO II"

GIARRE (CT) I.I.S.S. A. M. MAZZEI-SABIN

RANDAZZO CT) SCUOLA/CIRCOLO DIDATTICO

BUROLO (TO) SCUOLA MEDIA FERMI VIA CASCINETTE -CLASSE 2

JESI (AN) ISTITUTO TECNICO ECONOMICO E TECNOLOGICO "PIETRO CUPPARI"

CASALFIUMANESE (BO) CLASSI (II E/O III) DELLA SCUOLA SECONDARIA

NONATOLA (MO) SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DANTE ALIGHIERI

STARANZANO (GO) ISIS BRIGNOLI EINAUDI MARCONI – CLASSE PRIMA

FURCI SICULO (ME) I.I.S.S. "S. PUGLIATTI" –

MILAZZO (ME) ITET

FONTANELICE (BO) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

POMARANCE (PI) ISTITUTO TECNICO STATALE

AFRAGOLA (NA) ISTITUTO SUPERIORE STATALE S.PERTINI

TURRI (CAGLIARI) AULA MAGNA EX SCUOLE MEDIE SANTA MARIA SN

TRAPANI LICEO ROSINA SALVO

CATANIA ISTITUTO COMPRENSIVO ‘A. MALERBA’ DI CATANIA – SCUOLA SECONDARIA

LADISPOLI ( ROMA) ISTITUTO GIUSEPPE DI VITTORIO

MILAZZO (ME) ITC MILAZZO L. DA VINCI

ALCAMO (TP) IST. COMPRENSIVO NINO NAVARRA

AQUILEIA (UD) ISTITUTO COMPRENSIVO DON LORENZO MILANI

MIGGIANO(LE) IC DIODATO RAO

COMUNI

BRONI SALA CIVICA

MILANO CAM GARIBALDI

LAVIS (TN) COMUNE

PALERMO COMUNE

AGRIGENTO COMUNE

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP) COMUNE – AUDITORIUM G: TEBALDINI

CAMPOBASSO COMUNE

CICALA (CZ) COMUNE EVENTO “TUTTI GIU’ PER TERRA., SALVIAMOLA”

COLOGNO AL SERIO (BG) COMUNE

GIBA (CAGLIARI) COMUNE

SAN MARCO ARGENTANO(CS) COMUNE SALA CONSIGLIARE

LICATA (AG) CONSULTA DELLE ASSOCIZIONI DI LICATA

INIZATIVE SPORTIVE

FERENTINO (FR) PARTITA DI CALCIO ITALIA/SICUREZZAI.I.S.S. A. M. MAZZEI-SABIN