Là dove c’era Eternit, oggi dovrebbe esserci EterNot, un grande parco di 29 mila metri quadrati con  un’arena per eventi (come manifestazioni musicali, culturali, lezioni all’aperto delle scolaresche e pattinaggio), un percorso ciclopedonale con pavimentazione ecologica, la sistemazione con panchine nella zona panoramica, un monumento che ricordi le vittime dell’amianto e l’allestimento di un’area giochi per i bambini di oltre 900 metri quadrati.

Siamo a Casale Monferrato, Sito di Interesse Nazionale, dove la cittadinanza ha pagato un prezzo altissimo per la convivenza con l’amianto.

Ad oggi, però, i lavori non sono ancora terminati, come potete vedere da queste foto scattare l’8 aprile 2013, mentre il Ministro alla Salute Balduzzi presentava proprio a Casale Monferrato, il Piano Nazionale Amianto.

Aggiornamenti all’8 marzo 2014. E’ stata completata la messa in sicurezza ma come da manifestazione delle donne di Casale, il Parco Eternot è ancora lontano dal vedere la luce.