Posts tagged "cittadini reattivi"

Cittadini reattivi e responsabili: tutti a scuola con Progetto Rena dal 25 al 30 agosto a Matera

Se siete arrivati qui, è chiaro il vostro interesse ai beni comuni e alle buone pratiche che partono dal basso. A maggior ragione, fossimo in voi, la candidatura l’avremmo già inviata. C’è tempo fino a domenica 14 luglio perRead more

 
0 review Add to Favorites

Lombardia. Legambiente e Goletta dei Laghi: bocciato il Lago d’Iseo

Il Lago D’Iseo non supera ancora l’esame della Goletta dei Laghi, la campagna di Legambiente, realizzata con il contributo di Coou e Novamont, che ogni anno monitora la qualità delle acque del bacino lacustre. Su 10 rilevamenti effettuati sonoRead more

 
0 review Add to Favorites

Lazio. Incendio all’impianto CDR nella Valle del Sacco: i cittadini non stanno a guardare

Che siano cittadini reattivi è un fatto assodato. In un territorio fortemente inquinato come quello della Valle del Sacco, tra la provincia di Roma e Frosinone, costellato di impianti di incenerimento oltre che di siti da bonificare, dove l’inquinamentoRead more

 
0 review Add to Favorites

#OccupyPiazzaVerdi e i cittadini a difesa degli alberi di La Spezia

Sono tante le comunità reattive in giro per l’Italia. Ed ancora una volta osserviamo come, laddove le criticità ambientali si sommano, basti “relativamente poco” per scatenare la popolazione contro decisioni prese a sua insaputa. Soprattutto dove gli amministratori nonRead more

 
3 review Add to Favorites

Ecomafia 2013: Cosa possono fare i cittadini? La parola ad Antonio Pergolizzi Osservatorio Ambiente e Legalità

I numeri sono impressionati e in crescita. 34.120 reati ambientali accertati nel 2012 (erano 33.817 nel 2011) e una stima di 16,7 miliardi di euro di fatturato. Sono quelli del fenomeno “ecomafia”, puntualmente registrato e monitorato dall’Osservatorio Ambiente eRead more

 
0 review Add to Favorites

Cittadini reattivi: grazie e istruzioni per l’uso!

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno accolto con entusiasmo. Un ringraziamento particolare va,  però, a chi si è già registrato al sito, nello stesso giorno della sua messa online e che ci ha inviato le prime segnalazioni. Vogliamo, quindi,Read more

 
3 review Add to Favorites

Twitter