Quasi 60 milioni di metri cubi di rifiuti e veleni interrati, discariche autorizzate e fantasma, emissioni e qualità dell’aria fuori controllo, falda contaminata da cromo esavalente e solventi clorurati, diossina e PCB del Sito Caffaro che attende  ancora di essere bonificato. E il più grande inceneritore d’Europa, che seconda la

Pubblichiamo, alla vigilia della votazione in Senato della discussa legge DL 1345, che introdurrebbe, finalmente, nel codice penale i reati ambientali, (ora presenti solo con pene di tipo contravvenzionale) un intervento del professor Marino Ruzzenenti, scritto a proposito delle recentissime prescrizioni dei processi Eternit di Casale Monferrato, Montedison di Bussi

E’ necessario raccontare, testimoniare, raccogliere e amplificare con ogni mezzo possibile la voce delle terre contaminate d’Italia, delle comunità impegnate tenacemente nella lotta per la salute, l’ambiente e la legalità.  Per creare cultura, condivisione e coesione sociale. Non poteva essere diverso il nostro intervento all’Internet Festival lo scorso 10 ottobre

L’Art. 41 della Costituzione lo dice chiaro: “L’iniziativa economica è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana”. Parte dalla richiesta del rispetto di  questo principio costituzionale l’assemblea degli “Science Citizens”, mondo scientifico e rappresentanti della 

E’ possibile ripensare al “giornalismo come servizio che aiuti le comunità ad organizzare le proprie conoscenze”? Grazie all’attenzione e alla sensibilità di Arianna Ciccone e Chris Potter, fondatori e colonne portanti del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia,  getteremo questa piccola, grande provocazione e verità, lanciata in America da Jeff

Sono bastati tre giorni (intensi), uno stand (bellissimo con una mappa vera riempita di post-it colorati), tre laboratori sull’ambiente con i ragazzi (partecipati e divertiti), un incontro (di vere e buone pratiche possibili) tanti amici volontari, passione. Ma soprattutto voi. I cittadini e le cittadine reattive che hanno deciso di non

Un premio in nome della tutela della salute, dell’ambiente e della legalità, intitolato a Luisa Minazzi, donna instancabile protagonista delle battaglie contro Eternit, fondatrice del circolo di Legambiente di Casale Monferrato, minata dal mesotelioma pleurico il 6 luglio 2010. In suo nome, il 12 dicembre 2013, proprio a Casale Monferrato,