Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del coordinamento internazionale delle associazioni di vittime dell’amianto: Esprimiamo la più ferma indignazione e dissenso nei riguardi della vergognosa e ingiusta sentenza della Corte di Cassazione emessa il 19 novembre. Schmidheiny, amministratore delegato e co-proprietario della Eternit Italia, era stato condannato in appello a 18 anni di carcere per disastro doloso ambientale permanente. Il miliardario svizzero in Cassazione non è stato riconosciuto innocente, è il reato che è stato prescritto. Infatti non solo il procuratore generale ma addirittura il suo stesso avvocato hanno ammesso la sua colpevolezza. E’ una mostruosità e una vergogna quella di considerare come prescritto un reato che ha già provocato oltre 3000 vittime, e che nella sola Casale uccide una persona ogni settimana. Proprio oggi il disastro di Stephan Schmidheiny ha mietuto l’ennesima vittima. Pertanto questa sentenza viola i principi fondamentali delle Convenzioni sui diritti umani: le garanzie di legge nei confronti dell’imputato non possono in alcun modo cancellare il diritto alla giustizia di migliaia di vittime. La responsabilità personale per un così grave crimine di impresa non può essere annullata per tecnicismi formali. La lotta non finisce qui, intraprenderemo tutte le azioni legali e di mobilitazione sociale possibili in tutto il mondo, compreso qualunque caso contro l’Eternit, come il processo a S. per omicidio volontario che verrà celebrato prossimamente a Torino. Il coordinamento internazionale riunito a Casale il 21 novembre esprime solidarietà alle vittime e ai familiari di Casale e del mondo. Non sarà questa vergognosa sentenza a fermarci.

Il coordinamento internazionale delle associazioni dei familiari e delle vittime dell’amianto, CGIL CISL UIL e rappresentanti sindacali di vari Paesi, giuristi esperti. AFEVA Italia ANDEVA Francia ABREA Brasile ABEVA Belgio FEDAVICA Spagna ASAREA Argentina UAO Svizzera ASBESTOS VICTIMS SUPPORT GROUP FORUM UK Gran Bretagna A-BAN Giappone BAN ASBESTOS NETWORK ASIA