Il Golfo Agricolo è un’ampia area verde che si trova nella zona nord-est del Comune di Segrate, tra la S.P. 103 Cassanese e i Comuni di Milano e Vimodrone, tra i quartieri di Milano 2, Rovagnasco e Villaggio Ambrosiano.

Si tratta di un’area di circa 100 ettari, molto fertile, storicamente destinata ad attività agricole come testimoniano i  primi documenti risalenti  al Medioevo.
E’ un’oasi meravigliosa, unica nel territorio, l’ultimo polmone verde tra Milano, Segrate e Vimodrone. Un luogo incantevole e accessibile al pubblico, dove si può passeggiare, fare sport, entrare in contatto con la natura e ritrovare l’atmosfera di un tempo.

Gutta cavat lapidem, è proprio il caso di dirlo. Dopo ben 12 anni di battaglie per salvaguardare Golfo Agricolo e prati adiacenti, il TAR ha emesso sentenza accogliendo tutti i nostri rilievi al P.G.T.(Piano di Governo del Territorio) di Segrate. La V.A.S. (Valutazione ambientale strategica)  è lacunosa e carente a tal punto da non prendere in considerazione una importante infrastruttura viaria e un’industria a rischio di incidente rilevante, non sono mai prese in considerazione ipotesi alternative all’edificazione men che meno quelle proposte dal Comitato, è eccessivo il consumo di suolo, è impossibile realizzare i corridoi ecologici previsti, l’urbanizzazione del territorio è ingiustificata rispetto all’andamento demografico, il preverdissement non ha contribuito al miglioramento della qualità ambientale, il Golfo Agricolo si caratterizza per una elevata ricchezza e idoneità all’agricoltura ed è necessario mantenere suolo agricolo.

Ciò ha comportato “l’annullamento in toto dello strumento pianificatorio”. Pertanto, quanto previsto nel P.G.T. in merito alle aree di trasformazione urbanistica (tra queste Golfo Agricolo e prati adiacenti) viene invalidato e, quindi, tali aree  non sono più edificabili.

La sentenza è il risultato di un lavoro iniziato 12 anni fa a difesa del territorio e a cui in molti hanno contribuito. Desideriamo qui ringraziare tutti, in particolare:

Coloro che ci hanno indicato la via da seguire e difendevano il territorio già negli anni ’90.

WWF Martesana e Legambiente Lombardia, firmatari con noi del ricorso.

Gli avvocati e i periti agronomi che ci hanno seguito fin dalle osservazioni al P.G.T..

Coloro che hanno fatto osservazioni, hanno raccolto firme, firmato, scattato foto.

Coloro che hanno contribuito a far fronte alle spese sostenute dal Comitato Golfo Agricolo per il ricorso.

Coloro che hanno operato all’interno del consiglio comunale sostenendo le nostre posizioni e iniziative.

Grazie al vostro senso civico, impegno e passione, oggi, tutti noi cittadini di Segrate possiamo festeggiare.

Fino ad ora abbiamo raccolto  circa  17.500,00 € che sono serviti a pagare le spese del ricorso. Per noi, sono state somme di denaro investite nella tutela della salute e della qualità della vita di tutti. Ci restano ancora alcuni debiti da saldare, persone che hanno lavorato per noi sulla fiducia, acconsentendo ad essere pagate quando avremmo trovato i fondi. A tal fine, vi chiediamo ancora un aiuto.

 

Il nostro intento era quello di salvare il Golfo Agricolo e i prati adiacenti.

L’obbiettivo è stato raggiunto.

Grazie.

Comitato Golfo Agricolo