Contro il progetto “Le vie d’acqua” di Expo a Milano, si batte il comitato NO CANAL, fatto di cittadini e abitanti dei quartieri dei parchi coinvolti: Parco Trenno, il Parco delle Cave e il Parco Pertini (zone 7 e 8).

 

Il progetto prevede la costruzione di un canale (con un ingombro che va dagli 8 ai 15 mt. e profondo uno e mezzo), non navigabile, che servirà da scolo per le acque che andranno dal laghetto del sito espositivo Expo fino alla Darsena di Porta Ticinese, passando per i tre parchi, tagliandoli trasversalmente.

 

Per No Canal si tratta di un’opera:

·         NOCIVA: attraversa in Via Quarenghi e al Parco delle Cave aree gravemente inquinate da rifiuti industriali tossici interrati. Expo Spa anziché fare le bonifiche ha declassato il livello di pericolosità;

·         DEVASTANTE: attraversa e inonda di cemento il Parco Trenno, delle Cave e il Parco Pertini, trasformando irreversibilmente il paesaggio con il taglio di circa 1000 alberi; parchi frequentatissimi, con una buona manutenzione, con campi da tennis, basket, pallavolo, bocce, buona illuminazione, aree atrezzate per i bambini; questi parchi non hanno bisogno di nessuna aggiunta o cambiamento. 

·         COSTOSA: 89mln di € di soldi pubblici (e con una fidejussione del Comune a garanzia dell’appalto della Via d’Acqua);

·         INUTILE: non porta beneficio alla città, ai suoi abitanti, ma nemmeno agli agricoltori del parco Sud (come invece sostiene Expo), per la poca acqua che scorrerà dal sito Expo al Naviglio, e soprattutto ci sono percorsi già esistenti di fontanili, condotte e canali che potrebbero sostituirla, come ha dimostrato il progetto di Italia Nostra e Politecnico,che proponiamo come altrenativa, risparmiando denaro pubblico utilizzabile per impieghi ben più utili.

 

Questi i motivi – in sintesi – per cui non vogliamo le Vie d’acqua.

E’ necessario informare!

Moltissimi milanesi non conoscono questi parchi, altri li frequetano solo d’estate, dunque ora non sanno quello che sta accadendo, altri conoscono superficialmente il progetto e, credendo che si tratti di canali navigabili, lo sostengo.

 

Aiutateci a diffondere il più possibile le informazioni!

Per infonocanal@autistici.org – Facebook: Difendiamo il Parco Trenno dalla Via d’Acqua

http://youtu.be/hmyDUN5_3ls