copertina fbTorna anche quest’anno a Casale Monferrato il Premio Luisa Minazzi, il riconoscimento promosso da Legambiente e La Nuova Ecologia per scegliere l’ambientalista dell’anno tra gli otto candidati individuati dal Comitato organizzatore (presieduto da Gian Paolo Minazzi e formato da varie realtà) sulla base delle segnalazioni giunte dalla Giuria preliminare.

Il premio nasce per ricordare il ruolo fondamentale dell’impegno civico, incarnato da chi questo impegno ce l’aveva nel sangue. Luisa Minazzi, pasionaria dell’Eternit, attivista di Casale Monferrato e voce a sostegno dei diritti delle persone esposte ad amianto, non parlò più quando nel luglio 2010 fu colpita da mesotelioma pleurico.

I candidati dell’edizione 2017 sono Antonello BrunettiIsabella ContiCristina Gerardis, i GoelDomenico IannacconeLinda Maggiorii Manzella Quartet e Marco Ricci. Le loro biografie raccontano lotte civiche per il proprio territorio animate da una passione che spinge spesso a sfidare i poteri forti e l’indifferenza comune.

Non a caso, tra i candidati di queste ultime edizioni spiccano le figure di molte cittadini e cittadine reattive come Domenico Lestingi che denunciò i proprietari della discarica di Conversano che lo obbligavano ad interrare rifiuti tossici  e Stefania Baiguera del Comitato per l”Ambiente Brescia Sud, che a lungo si è battuta per la bonifica dei terreni della Scuola Grazia Deledda e che Cittadini Reattivi ha voluto premiare con un premio speciale per l’attivismo civico. Nei due anni successivi la targa di “Cittadini Reattivi” è stata consegnata rispettivamente a due gruppi di mamme lombarde: le Mamme Volanti di Castenedolo, di recente impegnate in un’altra supervisione aerea del territorio bresciano ormai noto come la Terra dei fuochi del Nord e le Mantua Mothers che dal 2011 tengono alta l’attenzione sull’inquinamento dell’aria e la forte incidenza di malattie gravi nel mantovano.

Per scoprire chi ques’anno verrà premiato da Cittadini Reattivi e chi sarà il vincitore del Premio Luisa Minazzi, siete tutti invitati venerdì 1 dicembre (ore 17,00) presso l’aula consiliare del Comune di Casale Monferrato alla cerimonia che si terrà all’interno del Festival della Virtù Civica, una serie di conferenze, eventi musicali, presentazioni di libri e proiezioni dove sarà possibile conoscere più da vicino gli otto candidati e altre figure di impegno e passione civica. Anche Rosy Battaglia sarà presente il giorno 29 novembre dalle ore 21.00 alle ore 23.00 per la prima assoluta del documentario “La rivincita di Casale Monferrato” alla libreria “Il Labirinto” (Casale Monferrato, via Benvenuto Sangiorgio, 4). Coloro che al crowdfunding “Storie Resilienti” di Cittadini Reattivi hanno donato scegliendo la ricompensa “Grazie dal vivo a Casale Monferrato” hanno diritto a un posto riservato. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.