#attivismodigitale_@montecitorioIn che modo la tecnologia può agevolare la cittadinanza attiva? Come è iniziato e come si è evoluto l’‪#‎attivismodigitale‬ in Italia? Come dovrebbero rapportarsi le istituzioni alle pratiche di cittadinanza digitale per provare a colmare il fossato di disaffezione e sfiducia creatosi negli ultimi anni tra cittadini e politica?

Sono tutte domande a cui, attraverso il nostro lavoro di informazione civica, abbiamo cercato di rispondere in questi anni. Anche per questo ci sembra molto importante l’invito a partecipare, lunedì 16 maggio, al convegno Reti per la democrazia voluto dalla Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini che aprirà i lavori.  Interverranno Luigi Ceccarini – Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, Marco Damilano – L’Espresso, Eugenio Orsi – Riparte il futuro, Luca Francescangeli – Change.org, Andrea Pinchera – Greenpeace Italia, Flavia Marzano – Stati Generali Innovazione, Rosy BattagliaCittadini reattivi, Giulia Innocenzi.

Con queste voci e con quelle di esponenti dell’informazione online, si punterà non solo a comporre una mappa aggiornata delle nuove forme di partecipazione, ma anche a individuare possibili modifiche dei processi istituzionali che consentano di valorizzare i contributi della cittadinanza attiva.

Il convegno sarà trasmesso in streaming sul sito della Camera. La partecipazione è ancora aperta, fino ad esaurimento posti, previa registrazione cerimoniale.adesioni@camera.it  o a questo link http://bit.ly/Reti_Per_Democrazia_160516

L’hashtag dell’evento è #attivismodigitale. Su Faceboook il post

Il convegno è stato riconosciuto dall’Ordine dei Giornalisti come valido per l’ottenimento di 4 crediti formativi.

 

Qui la video registrazione dell’evento:

Queste le slides dell’ intervento.