premio_marco_zamperiniIn memoria di Marco Zamperini, uno dei padri dell’internet italiano, mancato prematuramente a soli 50 anni due anni fa (qui il ricordo di Vittorio Pasteris) e a cui tutti noi che “stiamo in rete” dobbiamo molto, è nato un premio al giornalismo digitale italiano.

Organizzato da Digit e LSDI con la partecipazione della famiglia Zamperini si pone come obiettivo di premiare un giornalista o un’organizzazione che si siano distinti per la creatività, l’innovazione e la pragmaticità nel giornalismo online. 

Moltissime le candidature che hanno portato alla selezione di  dieci nominati. Fra le persone e le organizzazioni candidate, siti d’informazione e trasmissioni televisive altisonanti, anche la nostra Rosy Battaglia,  data e civic journalist d’inchiesta, fondatrice di Cittadini Reattivi,  presidente dell’associazione di promozione sociale nata a gennaio 2015 per sostenere il giornalismo civico e di interesse pubblico in Italia.

Dal 21 luglio è aperta la consultazione online, con la possibilità di votare fino a due dei 10 nominati fino al 31 agosto. Successivamente una giuria sceglierà i premiati fra i primi 5 più votati.

Per saperne di più: