Ljesuischarlie_fimaa Federazione Italiana Media Ambientali, che riunisce giornalisti, blogger e comunicatori ambientali (tra cui Cittadini Reattivi e Rosy Battaglia che fa parte del consiglio direttivo), esprime il proprio sgomento e si unisce al cordoglio verso le famiglie e i colleghi dei redattori e vignettisti di “Charlie Hebdo” barbaramente uccisi a Parigi durante l’esercizio della loro professione, insieme alle altre vittime, comprese le forze dell’ordine, che si trovavano in quel momento nello stabile.

“La libertà di stampa e la pacifica convivenza fra culture e confessioni diverse sono valori alla base dell’ambientalismo – è il commento dell’associazione – Il compito delle democrazie, anche attraverso la garanzia di pluralismo dell’informazione, deve essere quello di arginare il fondamentalismo e respingere ogni deriva xenofoba. La capitale francese sarà alla fine del 2015 sede dell’importante vertice dell’Onu sul clima, l’auspicio è che quell’occasione, oltre a celebrare il varo di un nuovo protocollo internazionale contro le emissioni, si possa ribadire come la salvaguardia del Pianeta rappresenti un terreno d’impegno comune per i popoli e un’opportunità per guardare ad una società globale che valorizzi le differenze e persegua gli obiettivi dell’equità“.

La FIMA aderisce alla fiaccolata di solidarietà di piazza Farnese a Roma, di fronte all’ambasciata francese e invita i propri soci a partecipare (per informazioni www.fnsi.it).

Federazione Italiana Media Ambientali
info@fimaonline.it
c/o Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus
Strada del Nobile, 86 – 10131 Torino
Tel. e Fax: +39 0114366522