Un numero verde 800.023.315 a disposizione di cittadini e di tutti coloro che non si arrendono al muro di omertà che avvolge la  quarta regione in Italia per beni confiscati alle mafie: la Lombardia.

Il primo report sul “Telefono Antimafie e Anticorruzione” incentrato sul tema dei reati ambientali e alla persona, vede la luce a due mesi dal lancio della campagna di VAS Onlus, sostenuta dal Comune di Milano e a cui hanno aderito diversi comuni lombardi, nella regione crocevia del movimento terra legato alle grandi opere, alle bonifiche e allo smaltimento illecito di rifiuti,  dove corruzione e mafie vanno a braccetto. Dai comuni sciolti per infiltrazione mafiosa ai ripetuti episodi di corruzione accertati dalla magistratura che hanno visto, tra gli inquisiti, le maggiori cariche politiche regionali.

L’incontro con la stampa, le istituzioni e i comitati di cittadini è previsto a Milano lunedì 29 settembre dalle 10 alle 12.30 Palazzo Marino in Sala Brigida (Piazza Scala 2),  avrà il coordinamento del Presidente del Consiglio Comunale milanese, Basilio Rizzo e sarà moderato dalla nostra Rosy Battaglia, giornalista freelance  e curatrice di Cittadini Reattivi.

Introdurrà  il Sen. Guido Pollice, Presidente dell’Associazione VAS Onlus e sono previsti gli interventi di  Rosario Fiorentino,  Ass. Naz. di Lotta contro le illegalità e le mafie “Antonino Caponnetto”;  Giuseppe Gennari, Magistrato Tribunale di Milano; Fabrizio D’Arcangelo, Gip del Tribunale di Milano; Antonio Girelli, Commissione Speciale Antimafia Regione Lombardia; Piero Vincenti, Comandante Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Milano; Daniele Granara, Docente Diritto Costituzionale dell’Università di Genova; Emilio Molinari, Presidente della sezione italiana del Contratto mondiale dell’acqua