I cittadini, per nostra esperienza nei territori, reclamano sempre con maggior vigore l’attenzione dei media. Soprattutto nei territori contaminati, dove l’inquinamento e l’impatto ambientale ha lasciato e sta lasciando duri segni nella qualità della vita delle popolazioni.  E quando inascoltati, si ingegnano, per raccontarsi, sostenersi e per creare strumenti di informazione condivisa.

Cittadini reattivi, lo ribadiamo ancora una volta, è nato per dare voce a queste voci spesso inascoltate, che nell’epoca del web 2.0 e della disintermediazione stanno sperimentando nuove modalità di comunicazione e relazione. Un esperimento tra il giornalismo civico e l’informazione partecipata che naviga a stretto contatto con le comunità.

Ed è nata da questa osservazione l’idea del workshop Tra community ed informazione: strumenti di difesa civica tenuto al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia da Rosy Battaglia e Giuseppe Manzo, giornalisti sociali e civici, che si interfacciano quotidianamente in rete con l’umanità che richiede giustizia per sè e per le generazioni future.

Le slides

 

Il video